Alimenti e Proprietà

Le differenze tra ceci e piselli

Dopo i fagioli e la soia i ceci rappresentano il terzo legume più consumato al mondo. I ceci provengono dall’oriente, ma devono il loro nome all’illustre cittadino romano Cicerone, chiamato così per una singolare escrescenza a forma di cece sul naso.

Le proprietà nutritive dei ceci

Rispetto ai piselli, i ceci sono sicuramente più energetici, ricchi in proteine vegetali, fibra, vitamine del gruppo B, altri minerali quali ferro, calcio e fosforo. Sono preziosi alleati del benessere per la presenza di acidi grassi polinsaturi (soprattutto della serie omega 3) dalle note proprietà antinfiammatorie. Nel caso si utilizzassero i secchi va controllato che l’essicazione non sia stata eseguita da più di un anno, onde evitare di perdere le proprietà nutritive caratterizzanti. I ceci sono molto versatili in cucina: ottimi consumati tal quali per arricchire primi piatti o insalate estive, sono anche gustosissimi sotto forma di hummus o nella tipica farinata ligure.

I plus dei piselli

I piselli invece sono ricchi di acqua e meno di proteine, grassi e fibra. Sono comunque fonte di vitamina C, che però si perde quasi completamente con la cottura, acido folico e minerali quali fosforo, magnesio, ferro e calcio. Oltre alle virtù nutrizionali i piselli vantano una carriera scientifica, grazie agli studi fatti su di loro dal monaco Mendel infatti si sono gettate le basi della genetica medica. Altamente versatili in cucina: possono essere utilizzati per fare ragù vegetali, accompagnare carne e pesce grazie al loro sapore delicato, ma sono anche ingredienti fondamentali di ricette internazionali come la paella o il riso alla cantonese.

Condividi


Orogel Società Cooperativa Agricola

Sede Legale Via Dismano, 2830 47522 Cesena (FC) - Italy

Numero Verde 800 286660

P.I. 00800010407

Contatti