Bambini e cucina

Come preparare la pasta sale

Forse all’inizio pensavate che non uscire significasse automaticamente sentirvi annoiati e rimanere senza nulla da fare. Ora, soprattutto se state trascorrendo in famiglia queste settimane così difficili, sapete bene invece che inventarsi cosa fare a casa con i bambini può rivelarsi, giorno dopo giorno, una piccola impresa e un vero lavoro.

Bene, ricordate tutti quei momenti in cui, travolti dal traffico e dalla frenesia quotidiana, sognavate un’ora a casa per voi e solo con chi amate di più? È arrivato il momento di usare tutti quei desideri. Serviranno anche per trasmettere fiducia ai più piccoli e preservarli dall’inquietudine, nel loro confronto con una realtà così complessa.

Per questo, vi lasciamo qui qualche spunto che vi permetta di valorizzare questi momenti come momenti insieme. Tornare a impastare e colorare, creando qualcosa insieme in cucina, farà bene anche a voi. E a noi di Orogel piace pensare di restarvi vicini anche in questa situazione, in tavola e non.

Cosa fare a casa nel tempo libero: cominciamo con la pasta di sale

La pasta di sale è semplicemente un impasto di:

  • 1 porzione di sale
  • 2 porzioni di farina
  • 1 porzione di acqua del rubinetto

e permette di sbizzarrirsi con forme e colori, anche in vista delle decorazioni di Pasqua.

Dopo aver mescolato gli ingredienti in una ciotola, si ottiene subito una pasta manipolabile, da stendere, modellare e tagliare come preferite. Potete usare le formine da forno, ma anche chiedere ai bambini, il giorno prima, di preparare disegni da ritagliare nei contorni, per riprodurli sulla pasta (e così avete già riempito due giorni ;-) ).

Una volta che le vostre formine sono pronte, potete lasciarle asciugare all’aria o cuocerle nel forno ventilato a 80 °C per 30 minuti. Intanto, scegliete i colori che vi serviranno dopo: possono essere alimentari, ma anche semplici tempere, acquerelli o acrilici… Insomma, quello che avete in casa.

Qualche altro consiglio:

  • ricordate che la pasta di sale cotta è fragile: se cade può rompersi
  • vi avanza dell’impasto? Avvolgetelo per bene nella pellicola trasparente e riponetelo in frigo: potrete usarlo tranquillamente anche domani e dopodomani
  • se quando maneggiate l’impasto per modellarlo vi sembra troppo friabile, aggiungete un altro pochino di acqua. Se, al contrario, avete la sensazione che sia troppo appiccicoso, mettete un altro po’ di farina.
Condividi


Orogel Società Cooperativa Agricola

Sede Legale Via Dismano, 2830 47522 Cesena (FC) - Italy

Numero Verde 800 286660

P.I. 00800010407

Contatti