Mangiare Sano

Spuntini: come organizzarli durante il giorno

Gli spuntini ricoprono un ruolo fondamentale nel menù giornaliero, per questo ne vengono consigliati due: uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio. Hanno il compito importante di spezza-fame, ovvero non devono farci arrivare al pasto successivo troppo affamati, correndo il rischio di perdere il controllo sulla quantità e qualità di cibo.

Proprio per definizione quindi non sono dei veri e propri pasti, i quali richiedono la compresenza di tutti i macronutrienti nonché di minerali e vitamine. Non devono dare un carico di zuccheri e/o grassi, ma preferibilmente apportare fibra, minerali, vitamine e grassi buoni. Sono da limitare, dunque, alcuni snack confezionati (riservarli a sporadiche occasioni), i quali anziché placare l’appetito spesso possono esserne causa.

 

Come scegliere lo spuntino perfetto

La regola è: rediligere la semplicità! L’ideale sarebbe 1 frutto fresco di stagione o una ciotolina di macedonia mista.

Al pomeriggio, quando solitamente le ore che intercorrono tra pranzo e cena sono di più, si può abbinare il frutto con 1 vasetto di yogurt, un pugno di frutta secca o 1 pacchetto di cracker senza sale in superficie.

In estate, ad esempio, possiamo preparare dei gustosissimi smoothie (preparato come un frullato di frutta fresca mista a piacere, ghiaccio e yogurt bianco o latte veg) o ghiaccioli di frutta fatti in casa.

Altre merende che non conoscono stagione e tempo sono le seguenti: bruschetta con pomodorini e olio extravergine di oliva, una fetta di pane toscano con un velo di marmellata e torte casalinghe (una fetta grande quanto 3 dita) fatte con farine semi o integrali, olio e per dolcificare zucchero di canna integrale oppure miele o, meglio ancora, la frutta in pezzi.

Condividi


Orogel Società Cooperativa Agricola

Sede Legale Via Dismano, 2830 47522 Cesena (FC) - Italy

Numero Verde 800 286660

P.I. 00800010407

Contatti